.
Annunci online

 










CLICCARE SUL BANNER,
PLEASE!



"Trowel 2006 Blog"




Raccoon Accademy
All (b)rights reserved


ROCKING AUDEN AWARD 2007

By Appointment of Raccoon

Citazioni:
(cioè, frasi del sottoscritto attribuite indebitamente ad altri personaggi)

"Religiosità significa per me, semplicemente, avere il senso dei propri limiti, sapere che la ragione dell’uomo è un piccolo lumicino, che illumina uno spazio infimo rispetto alla grandiosità, all’immensità dell’universo."
(N. Bobbio)


"Nella sfera morale,
il senso della misura
è definitivamente perduto"
(Cincinnato)

"Il mondo non è perfetto.
In un mondo perfetto,
Mark Chapman avrebbe
ucciso Yoko Ono."
(D. Luttazzi)

"Va' a farti fottere,
coglione!"
Automobilista nel traffico



29 gennaio 2008


Perché ci deve guadagnare solo la camorra?

Comunicazione di servizio di Cuncetta:
"Da oggi la testata di questo blog cambia.
Così, se ogni volta in cui aprirete questa pagina
vi verrà da sussurrare che schifo…"



Cara Cuncetta, è vero, l'immagine fa veramente schifo. Ecco perché:
l'asfalto è pieno di inestetismi da eliminare;
la vegetazione è di un verde pessimo ed è meglio sostituire l'albero spoglio con una pianta rigogliosa, perché la sensazione di prosperità è importante;
la porzione di cielo deve essere azzurra e intensa, magari col vezzo di una nuvoletta (clima mediterraneo!);
la massa dei sacchetti richiede più definizione, contrasto (possiamo ricercare anche sinergie di co-marketing con qualche marca di fama da apporre qua e là);
i colori dei cassonetti devono essere più brillanti (arancione, verde o rosso Valentino);
bisogna far sparire la ruggine dalla cancellata, a cui applicherei un cartello che esorta a raccogliere gli escrementi dei cani (conferisce un senso di ordine);
ci vuole qualche persona al balcone che si gode la bella giornata: adesso sembra un mortorio.

Cunce', mi offro per il fotoritocco. Preventivo: diecimila euro e non se ne parla più. È un prezzo da amico.


28 gennaio 2008


The point of the situation

A coloro i quali si stessero casomai chiedendo che fine ho fatto dico: ma con tutti i mali che affliggono il nostro disgraziato Paese non avete altro da domandarvi?

(oggi, non so perché, mi sento più ottimista del solito) (sarà che nonostante il lavoro pressante ce la sto facendo a migrare verso sistema operativo e pacchetto di applicativi aggiornati senza grossi problemi) (e poi, grazie a una segnalazione di un'amica, ho scoperto che forse - e ripeto forse - qualcuno mi ha copiato il sottotitolo del blog: qui) (a voi l'ardua sentenza)

(uso delle parentesi gentilmente concesso da formamentis.splinder.com)

P.S.: un caloroso saluto a chi ha lasciato commenti di recente e a cui non ho replicato perché ultimamente l'umanità mi sta sul cazzo più del solito.




permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 28/1/2008 alle 7:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa


22 gennaio 2008


XX (ovvero, LM dipendente)


No, non è la mia firma, non sono analfabeto
(non fino a cuesto punto, almeno).
Qual'è il motivo all'ora?
Cè LibMagazine numero 20 online
(eppoi perché cè un pezzo sulla "porno-di-tendenza").
Sù, sù, a leggere, che vi fà bene!



P.S.: la punteggiatura, lo usata bene la punteggiatura?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. XX LibMagazine

permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 22/1/2008 alle 7:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (26) | Versione per la stampa


21 gennaio 2008


Amori

Era estate e ci siamo innamorati.
L'ho conosciuta a Roma, vicino a S.Pietro, durante una gara di limbo.
Dovevo immaginarlo che non sarebbe durato per l'eternità.

- Marcoz: scusa, quando ho detto di scrivere un post dove si parlasse d'altro, intendevo niente papa, religione, ecc…
- Ghostwriter: mi scusi, avevo inteso che dovevo accennare all'altro, quello con cui la ragazza le ha messo le corna, capo.

(È il ghostwriter che fa per me: duro di comprendonio e con una scarsa propensione all'adorazione del principale)


18 gennaio 2008


"Meditazioni": stalking

- Maestro, sono perseguitato dal dubbio: cosa posso fare?
- Denuncialo.




permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 18/1/2008 alle 8:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (52) | Versione per la stampa


17 gennaio 2008


L'italiano medio


Se io sia al suo posto, Onorevole, avrei certo il timore di incontrare (oltre ai puristi della lingua italiana) puristi del Codice di Procedura Penale.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. usanze costumi

permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 17/1/2008 alle 9:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa


16 gennaio 2008


C'è di che preoccuparsi (reprise)

Guardate cosa è successo prima a Luttazzi e poi a Ratzinger.
Sono brutti tempi per i comici.




permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 16/1/2008 alle 7:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa


15 gennaio 2008


C'è di che preoccuparsi

È da un po' di tempo che non mi arrivano notizie di nuovi cappellini del Papa.
Davvero temo che sia in atto una manovra censoria ai danni del Pontefice, proprio così come ho sentito dire all'incirca una dozzina di volte, tra ieri e stamattina, in radio e televisione.

E DOPO AVER LETTO 'STA CAZZATIELLA ANDATE A LEGGERE QUI. È UN ORDINE




permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 15/1/2008 alle 11:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa


15 gennaio 2008


I numeri parlano

Seguite il ragionamento.
Prendete l'anno 2008.
Ora sommate le cifre: 2+0+0+8= 10.
Quindi: 1+0= 1
Poi prendete il 19 (il numero di LM online oggi)
e anche qui sommate: 1+9= 10
Ne consegue: 1+0= 1

In entrambi i casi il risultato è 1.

Direte voi: "E allora?"
Come, non capite? Questo è il PRIMO numero, cioè "1", dell'anno!
Ma non lo vedete il segno! Non vedete la luce!!!
Correte a leggere, fratelli! Correte!





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. libmagazine il verbo

permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 15/1/2008 alle 9:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


14 gennaio 2008


Mettere i link, please!

Brevemente.
Via Anskji, vengo a conoscenza di Reginadistracci (fugadalfuturo.ilcannocchiale.it). Nel farle una visita, scopro che ella sembra essere stata "interdetta" (?) da Malvino per, così sostiene, "eccessi verbali" (oibò, per eccessi verbali? da Malvino? La cosa mi suona strana…). Non c'è link ma, dopo una ricerca, riesco a trovare il post e i commenti a cui si fa riferimento.
Qui scopro che la nostra si è beccata uno "sciò" (teribbile!) mica per un "darla via" un po' terra terra, ma per una frase particolare: "E piantiamola con la retorica, questa si del cazzo, della Chiesa-che-controlla-il-corpo-della-donna. Una donna il corpo se lo dovrebbe controllare da sola, ossia non darla via come il pane a chiunque gliela chiede tanto per passare la serata, e chissene frega se poi ci scappa la gravidanza, tanto c'è l'aborto".
Chiaramente non me ne so star zitto e faccio notare alla padrona di casa che non riesco a trovare corrispondenza tra la sua versione dei fatti, il senso che lei dà alla frase e quanto si evince dal thread del post di Malvino; cioè, scrivo a chiare lettere che, viste così, le sue affermazioni sono false e tendenziose e infine, in un momento di alta diplomazia, che ritengo quella frase un condensato di idiozia.
Purtroppo non ho copiato il mio commento (che, tra l'altro, riportava la fatidica frase), cancellato con la seguente motivazione:
commento di reginadistracci - utente certificato  lasciato il 13/1/2008 alle 23:2
Marcoz:
i commenti trolleggianti, superflui e inutilmnte offensivi cadranno sotto la scure della più rigorosa e disumana censura. Tutto quello che dovevo dire sull'incidente con Malvino l'ho detto, mi sembra, molto chiaramente. Come molto chiaramente ho chiarito (si perdoni il gioco di parole) che mi pento di quelle parole, che non riflettono il mio pensiero, che riassumo ancora una volta: la libertà sessuale è contro la donna. Le donne non sono mai "puttane": sono gli uomini ad essere dei veri puttani. La lussuria è maschio. Se non le sta bene il mio linguaggio
(Reginadistracci, ci risiamo! Cazzo-culo-figa-tette! è il pensiero che è volgare, mica il linguaggio!), le consiglio di non perdere più tempo nel mio blog.

Quindi, visto che c'ho veramente da fare, mi limito a chiudere con un modesto commento:
commento di Marcoz -   lasciato il 14/1/2008 alle 8:32
Trolleggianti? Inutilmente offensivi?
Perbacco, nel post manca il riferimento importante (il link o almeno la frase "incriminata") per poter sentire l'altra campana: lo si fa notare e il risultato è questo?
Notevole.
Buona giornata e buona fortuna, Sig.ra Reginadistracci.

E adesso vi lascio ai link (io li metto!) con tanto di Bollino Bleah! Essì, perché bisogna andarci cauti dalle parti di Reginadistracci: i contenuti di questo blog possono causare effetti collaterali indesiderati.





permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 14/1/2008 alle 9:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa


10 gennaio 2008


PROVE TECNICHE DI CINISMO - 9

Uomo muore d'infarto mentre si appresta a liberare l'accesso di casa dalla neve.
Lascia la moglie, due figli e il vialetto da spalare.




permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 10/1/2008 alle 8:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa


9 gennaio 2008


Così che possa essere ancora adorato

Anche se oramai temo che l'effetto non sarà più quello di una volta, chiedo la riesumazione e l'esposizione del corpo di Moana Pozzi.
Ognuno c'abbiamo gli idoli suoi.

(che sia stata cremata è una diceria, lo sento)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. perché no

permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 9/1/2008 alle 9:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa


8 gennaio 2008


Bek in taun (no, non è un dialetto altoatesino)

Ehi, sono stato via una settimana e devo dire che non ho risentito minimamente dell'impossibilità di dare fugaci occhiate al mondo dei blog; anzi, devo dire che sono stato veramente bene.
Purtroppo ieri m'è bastato fare un giretto virtuale, e imbattermi nel tam-tam nato dalle dichiarazioni di Mario Adinolfi sulla ormai famigerata moratoria, per crollare fisicamente ed emotivamente: tanto è vero che alle ipotesi diagnostiche riguardo a un malessere intestinale che proprio ieri mi ha colpito (virus, colpo di freddo) devo aggiungere l'esposizione a un'alta concentrazione di stronzate.

Allora… Si era partiti per la Val di Fiemme. Obiettivo: scuola di sci per i ragazzi, i quali hanno apprezzato. E hanno fatto bene ad apprezzare perché con quel che costa tutto l'andaraban è il minimo che si possa fare. Poi non mi volevo veder costretto a spezzar loro le gambucce di fronte a manifestazioni palesi di ingratitudine.
A seguire, quindi, poche annotazioni sul viaggetto invernale
(ero troppo concentrato a memorizzare i bollettini meteo e a prodigarmi in danze della neve per prendere appunti).

Disegno intelligente
Percorrendo l'autostrada lungo la valle dell'Adige, circondati da montagne affascinanti, è quasi impossibile non farsi cogliere da una sensazione di "elevazione", di "ascesi".
Tant'è che mi ritrovo a pensare che solo un'entità senziente avrebbe potuto concepire un paesaggio di tale bellezza facendo in modo di lasciare lo spazio ideale per costruire una comoda via di comunicazione (se notate, i monti crescono generalmente ai lati del percorso). Ma si sa, anche le menti più brillanti si distraggono o hanno momenti di appannamento e qualche galleria ci tocca farla.

Lingue
Al ristorante dell'albergo, trova posto di fianco al nostro tavolo una famiglia inglese, tra i cui componenti noto, chissà perché, la presenza di una ragazza sui vent'anni molto carina e con una serie di vette, curve, salite e discese che nemmeno un skilift mensile basterebbe a farsele tutte.
Lì per lì ho pensato al mio inglese parlato e al suo stato di disuso… Perciò ho iniziato a ripassarlo mentalmente: the pen is on the table, the man is on the woman, he is inside her, he is outside her, inside… outside… inside…
Finché mio figlio mi distoglie chiedendomi se ho deciso di prendere, o riporre, un grissino dalla sua confezione. (il grissino è metaforico, neh!)

Modelli
Ci troviamo a Cavalese e saliamo per l'attività sciistica sul Cermis. A vedere questo panorama e questi spazi aperti, uno dei miei ragazzi dice che sarebbe bello far volare qui l'aereo radiocomandato: - È vero -, rispondo - ma devi sapere che da queste parti le funivie hanno la dannata abitudine di mettersi sulle traiettorie dei velivoli: potresti perderlo senza che i passeggeri della cabina rischino di farsi un giorno di galera.

Deviazione
Trovandomi in zona (diciamo così) ho colto l'occasione per conoscere di persona la famosissima blogger B. (non metto l'iniziale per riservatezza ma perché non ricordo tutto il nome). Purtroppo (per lei) non ha potuto trovare scuse ed evitare la mia visita perché alle prese con qualche problema di deambulazione, da cui le auguro di riprendersi presto. Però Coluicheè prevede tutto e fa in modo che io riparta subito per rientrare in albergo e tolgo presto il disturbo.
Infatti, nel tempo impiegato per arrivare da B., il traffico del rientro vacanzieri si scatena in tutta la sua drammaticità, quindi devo prontamente girare la macchina per ritornare sui miei passi. Appena fuori dal centro abitato la strada è occupata da una processione di auto parcheggiate in doppia fila (come? qui in Alto Adige?!?). Con parziale sollievo (e cioè non aver sbagliato strada ed essere finito in Campania) scopro che quella è la colonna che dopo qualche decina di chilometri dovrebbe portarmi all'autostrada. Il problema è che è completamente ferma. Improvvisamente mi vedo di ritorno per mezzanotte, e sono solo le due del pomeriggio.
Allora consulto la cartina, pianifico un piano d'emergenza e procedo percorrendo strade secondarie. La fortuna vuole che io riesca ad attraversare il Passo del Pordoi, sotto la neve ma ancora aperto.
Lì metto in pratica l'abc delle prime lezioni di sci dei miei figli e mantengo il controllo del mezzo mettendo spesso le ruote dell'auto a spazzaneve. Devo ammettere, però, che anche la trazione integrale e l'abs danno il loro contributo a non farmi uscire di strada.
Ed è così che riesco a rientrare alla base a un'ora decente, giusto in tempo per farmi riempire di palle di neve dai miei ragazzi (le danze propiziatorie, evidentemente, funzionano!).




permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 8/1/2008 alle 9:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa
sfoglia     dicembre        febbraio
 
rubriche
Diario
Giurìn giurèta!
Eppur esistono
Ho fatto la battuta
La Macchina del Tempio
Meditazioni
C'è, non c'è…
Perbacco, come sono serio!
Dizionarioz
Prove tecniche di cinismo
Post-it
E ora un po' di dietrologia
L'Angolo dell'Ottimismo
Qui non si butta via niente

cose
Ultime cose

Il mio profilo
da vedere
Adusumdelphini
Astrid
Aioros
Anskij
Aronne
Articolo2
Barbara
Buraku
Cadavrexquis
Cantor
Capurromrc
Chinaski
Cincinnato
Ciro
Cuncetta
DGP (l'omonimo)
Ecodisirene
Erasmo
Francesco Nardi
Frine
Formamentis
GdS
GeiTi
Gians
Giovannimariaruggier
Il Laicista
Il Professore
Karl Kraus
Lalli & Regalzi
La Redazione
L'Estinto
LocandaSulFaro
Malvino
MarziaPerfecta
Metilparaben
NicPic
Numerabile
Progetto Galileo
Psicocafé
Raccoon
Rip
Sagredo
Tutto di personale
UnaPerfettaStronza
Wallander
cerca
me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom