.
Annunci online

 










CLICCARE SUL BANNER,
PLEASE!



"Trowel 2006 Blog"




Raccoon Accademy
All (b)rights reserved


ROCKING AUDEN AWARD 2007

By Appointment of Raccoon

Citazioni:
(cioè, frasi del sottoscritto attribuite indebitamente ad altri personaggi)

"Religiosità significa per me, semplicemente, avere il senso dei propri limiti, sapere che la ragione dell’uomo è un piccolo lumicino, che illumina uno spazio infimo rispetto alla grandiosità, all’immensità dell’universo."
(N. Bobbio)


"Nella sfera morale,
il senso della misura
è definitivamente perduto"
(Cincinnato)

"Il mondo non è perfetto.
In un mondo perfetto,
Mark Chapman avrebbe
ucciso Yoko Ono."
(D. Luttazzi)

"Va' a farti fottere,
coglione!"
Automobilista nel traffico



31 luglio 2007


Mode "politicamente corretto" off

Non so a voi, ma a me questa cosa della geomappa nella pagina dei commenti rompe troppo i coglioni. Ho detto.




permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 31/7/2007 alle 17:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


31 luglio 2007


SOS (ossia, Save Our Sphincter)

Chiedo al Papa di dire pubblicamente che masturbarsi non è peccato, che non è "un atto intrinsecamente e gravemente disordinato". Presto! Si affacci alla finestra e dichiari che non è vero che farsi le pippe è out (basta non esagerare, neh)!
Per carità, lo faccia presente soprattutto ad alcuni politici di ispirazione cattolica, i quali, per alleviare la tensione, sono altrimenti tentati di metterlo per l'ennesima volta nel culo del semplice cittadino e contribuente italico.




permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 31/7/2007 alle 14:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


31 luglio 2007


Il finale che non si può cambiare

Io, al massimo, ho ripreso i miei figli con la videocamera.
Quindi, non credo di correre pericoli imminenti. (ciak, ciak)




permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 31/7/2007 alle 11:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


31 luglio 2007


Ho visto cose che voi umani...

…non potreste immaginarvi.
Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione…
Carri armati invadere la Kamchakta, la Jacuzia e la Cita.
Fuoco su C-7. Colpito, affondato…
E ho visto pure che è on line il nuovo numero di LibMagazine.
È ora di leggerlo.




permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 31/7/2007 alle 8:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa


30 luglio 2007


DIZIONARIOZ - 14

Ombrellone: oggetto per ripararsi dalla piogga usato da Giuliano Ferrara.
Ripetizione: repentine e ripetute emissioni di gas intestinali.
Sospetto: organizzazione di soccorso per i casi di improvvisa rottura di protesi al silicone.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cultura cose serie

permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 30/7/2007 alle 8:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


27 luglio 2007


Prendersi alla lettera

Ho cercato di fare il furbo (nell'accezione più negativa della locuzione, JT!) e di assentarmi dal posto di lavoro per farmi i fattacci miei, ma al primo tentativo mi sono beccato subito e mi sono minacciato di licenziamento, senza nemmeno il bisogno dell'intervento della Magistratura, perdippiù.
In fin dei conti, essere il principale di se stessi ha i propri svantaggi… Così, a meno che io non venga colpito da un grave sdoppiamento della personalità, mi riesce difficile immaginare come potrei convicermi di essere sul posto di lavoro mentre in realtà mi trovo, chessò, alle Maldive.
Comunque, visto e considerato che non ho nemmeno un sindacato che mi faccia ottenere permessi per la mia attività politica (ehi, chi ha riso?!?), chiedo la vostra collaborazione per accelerare i lavori del mio nuovo partito in fase costituente. Come avevo anticipato, la scelta del nome del "coso" si affida a un processo serio e accurato sotto il profilo dell'analisi della cultura politica del nostro amato Paese.
Quindi, dopo giorni di tormentati rimescolamenti delle tessere nel sacchetto dello Scarabeo, ecco le lettere da cui partire per forgiare la definizione del nuovo movimento:

M   M   P    lettera jolly  E

Tenere presente che:
- le lettere devono essere le iniziali delle (tre) parole
- l'ordine può essere cambiato liberamente


Forza, signore e signori, al lavoro!
E se verrà scelta la vostra proposta, quando vedrete campeggiare il nome del "coso" sui manifesti 6x3 o in articoli di cronaca giudiziaria, potrete dire: questo l'ho fatto io!




permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 27/7/2007 alle 9:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (22) | Versione per la stampa


26 luglio 2007


Summer time

La notizia la conoscete e anche se è periodo di ferie sto lavorando alacremente e con spirito di sacrificio al nuovo progetto; penso che a breve avrò le prime lettere del nome del partito: il nome del "coso", appunto.
Nel frattempo, vi lascio, per ingannare il tempo*, tra un sudoku e un rebus, questo enigmatico racconto. Dato che non si tratta di politica, in questo caso non sarà accettata la risposta who cares. A voi.

Durante una partita, un attaccante si trova sulla traiettoria di un forte tiro. La sfera colpisce le gambe del suddetto e s'infila nella porta determinando la vittoria della squadra a cui appartiene. Eppure, dopo il gol, nessuno degli altri componenti della squadra lo va a festeggiare e ad abbracciare.
Come mai?

Tenete presente che l'attaccante:
a) non ha problemi di traspirazione o di alito
b) non appartiene a una razza inferiore
c) non è Luca Volonté

*voi credete di ingannarlo, in realtà egli fa come faccio io con mio figlio che mi sottopone giochi di prestigio con le carte




permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 26/7/2007 alle 10:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (40) | Versione per la stampa


24 luglio 2007


Il trucco c'è e si vede

Se in questo periodo sparisco ogni tanto è perché sto aiutando uno dei miei figli a far pratica col kit de "Il Piccolo Mago".




permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 24/7/2007 alle 9:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa


16 luglio 2007


Il motto è "improvvisare!"

Ho deciso. Fondo un nuovo partito politico. Sì, proprio io, l'ultimo che può parlare di politica, scendo in campo.
Non è un problema se il nome non c'è, estrarrò due iniziali prese a caso dal sacchetto dello Scarabeo e ci costruirò la definizione… Non ho ancora stilato una lista di punti programmatici, ma anche questo non è un problema, considerato che ho già l'inno che da solo è tutto un programma:




permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 16/7/2007 alle 13:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (34) | Versione per la stampa


9 luglio 2007


Appunti dal vuoto (post progressivo)

Una settimana di vita(!) da spiaggia può spezzare chiunque, ma io, stoicamente, ho sopportato tutto questo per portare la mia personale testimonianza ed esperienza. Leggetene tutti in memoria di me.

Lider Máximo
La partenza è stata segnata da una grande vittoria che la mia figura di padre autorevole ha conseguito nei confronti delle proprie immature creature. Quindi, duro e inamovibile, carico in macchina il camion per giocare con la sabbia che preferisco: quello dotato di ribaltabile blu invece di un altro, col ribaltabile verde, caldeggiato dai miei figli.

Ci vuole cul…tura
Ombrellone in prima fila a pochi metri dal mare. No, dico: avete idea di cosa significhi, per un maschietto come me, stare a pochi passi dalla battigia e dal viavai di tutte quelle femmine in costume? Roba che non sai se stai degluttendo o affogando (senza poter chiedere soccorso al bagnino, tra l'altro!).
Fortunatamente ero attrezzato per l'evenienza e mi sono portato un bel libro, corposo, da tenere davanti al viso. Per l'esattezza, si trattava del tomo di C. Panella, Il libro nero dei regimi islamici, che era adattissimo alla situazione. No, non che mi interessasse la tesi in esso contenuto in relazione al momento storico-sociale che viviamo… Piuttosto erano fondamentali le due "o" del titolo, grandi e distanziate al punto giusto, a cui al loro interno avevo praticato le opportune fessure che mi hanno permesso una visione ottimale dello spazio antistante il mio lettino senza che si notassero i bulbi oculari fuori dalle orbite.
E tutto ciò noncurante del fatto che potessero esserci dei musulmani, tra i vacanzieri e i venditori ambulanti, ai quali una copertina del genere non avrebbe fatto certo piacere: tra loro poteva esserci un fanatico jihdaista, dall'incazzatura facile, capace di leggere l'italiano e di chissà cos'altro.
Ah, cosa non si fa per la gnocca! Anche solo per guardarla

Questo "appunto dal vuoto" non era in previsione per oggi ma lo anticipo, spinto dalla lettura di questa frase scritta da Erasmo e trovata nello studio del Prof. M.H. Dagobertis:
"Quasi tutti noi siamo sessualmente frustrati, perchè si esce di casa, si vedono cose belle, e non tutte si possono avere".


Dead or alive
Assisto alle istruzioni per una caccia al tesoro sulla spiaggia organizzata per i figli dei frequentatori dell'albergo. I bambini sono tutti seduti a terra e prestano attenzione.
A un certo punto, la ragazza dello staff che dirige il gioco dice che devono portare un "vu cumprà". Allorché, per chiarire le idee ai concorrenti, domando: "Ma vivo o morto, fa lo stesso?". Nessuna risposta. "Ma certo, vivo!" - aggiungo - "È chiaro: i bambini sono troppo piccoli per trasportare un cadavere. Che domanda stupida!".

Perdete Ogni Speranza, O Voi Ch'Entrate!
   - Scusa, c'è dell'acqua da bere?
   - Nella mia borsa.

Sono consapevole che le borsette delle donne sono un mondo parallelo, sono un'altra dimensione (quelle da spiaggia, poi, non ne parliamo…), ma mi metto alla ricerca della bottiglia senza farmi intimorire (ed è qui che sbaglio). Apro la cerniera lampo, guardo di qua e di là. Niente. Allora apro un poco di più la borsa, mi sporgo e - com'è, come non è - ci precipito dentro. Riesco a trovare l'uscita dopo due ore. Senza l'acqua.
Meglio se vado al bar.
   - Scusa, il portafoglio?
   - Nella mia borsa.

Un incubo.

Errori di valutazione
Sulla strada di ritorno dal viaggio fatto di recente a Roma, pensai che l'appetito a tavola dei miei due ragazzi mi avrebbe presto costretto ad accendere un mutuo. Scarto questa eventualità verso la fine di questo soggiorno romagnolo, al ristorante dell'albergo, e mi chiedo dove potrei incominciare a far pratica con il cannello della fiamma ossidrica e a erudirmi sui più sofisticati sistemi d'allarme.
In alternativa, potrei buttarmi in politica.

Gustavo Selva's way
Mi concedo un po' di snorkeling, ché l'acqua è inaspettatamente limpida. Sono un autodidatta e scopro, dopo alcuni tentativi, che il momento ideale per infilarsi le pinne è quando sei già in mezzo metro d'acqua e non nella camera d'albergo (anche se l'edificio è dotato di ascensore). Dicevo, l'acqua è limpida e mi immergo che è pomeriggio. Sguazzo lungo gli scogli frangiflutti, ammirando flora, fauna e viceversa; visto che poi non si sa mai - e potrebbero ancora servire - nuoto tenendo a dovuta distanza gli zebedei dai granchi, quelli con certe chele ipertrofiche, che al passaggio degli umani si mettono in pose da culturista.
Passano i minuti e, improvvisamente, mi rendo conto di essere in ritardo per l'happy hour. Un calcolo veloce e capisco che non riuscirò mai a tornare a riva in tempo per accaparrarmi qualche salatino. Allora ecco il colpo di genio: fingo un malore, attiro l'attenzione del bagnino, mi faccio portare a riva col pattino salvataggio, rifiuto con sdegno la respirazione bocca a bocca del nerboruto baywatcher (ma chi si crede? Pamela Anderson?) e, olè, arrivo al bar correndo all'indietro (ho ancora le pinne ai piedi). Racconto la mia avventura agli altri avventori che non capiscono (ho ancora il boccaglio tra i denti)… Libero la bocca e ripeto la storia ricevendo note di biasimo che mi impongono di dare le dimissioni dal mio incarico di capo cantiere dei castelli di sabbia. Dimissioni prontamente respinte dopo che offro a tutti un altro giro di Avana Club.

Dalla Caipirinha alla Tachipirina
L'ultimo giorno, quando ormai la vacanza è al termine, la sorte decide di dare un colpo di coda e fornirmi un ultimo e insperato materiale per questi "Appunti dal vuoto". Di cosa parlo? Se mi trovassi in America Latina sarebbe quella di Montezuma, ma qui, in Romagna, posso chiamarla la "Maledizione di Raoul Casadei", visto che il mio intestino incomincia a ballare il liscio alla grande (con febbre del sabato sera inclusa). Praticamente, passo in camera quel tanto di tempo che basta per individuare il volto di tutti i santi del calendario nelle venature delle piastrelle del bagno. Per fortuna, i servizi hanno la finestra che dà sul mare e posso giovarmi della vista di una splendida giornata di sole. Quando si dice il culo.

- non continua più -




permalink | inviato da ilfinegiustificailme il 9/7/2007 alle 11:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (39) | Versione per la stampa
sfoglia     giugno        agosto
 
rubriche
Diario
Giurìn giurèta!
Eppur esistono
Ho fatto la battuta
La Macchina del Tempio
Meditazioni
C'è, non c'è…
Perbacco, come sono serio!
Dizionarioz
Prove tecniche di cinismo
Post-it
E ora un po' di dietrologia
L'Angolo dell'Ottimismo
Qui non si butta via niente

cose
Ultime cose

Il mio profilo
da vedere
Adusumdelphini
Astrid
Aioros
Anskij
Aronne
Articolo2
Barbara
Buraku
Cadavrexquis
Cantor
Capurromrc
Chinaski
Cincinnato
Ciro
Cuncetta
DGP (l'omonimo)
Ecodisirene
Erasmo
Francesco Nardi
Frine
Formamentis
GdS
GeiTi
Gians
Giovannimariaruggier
Il Laicista
Il Professore
Karl Kraus
Lalli & Regalzi
La Redazione
L'Estinto
LocandaSulFaro
Malvino
MarziaPerfecta
Metilparaben
NicPic
Numerabile
Progetto Galileo
Psicocafé
Raccoon
Rip
Sagredo
Tutto di personale
UnaPerfettaStronza
Wallander
cerca
me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom